situazione in cui è necessaria una disinfestazione zanzare per aziende

Disinfestazione contro zanzare

 

Come le mosche anche la zanzara appartiene alla famiglia dei ditteri (presentano solo due ali) e raggiungono lo stadio perfetto attraverso le fasi di uovo, larva, pupa e adulto. Al contrario delle mosche il ciclo vitale delle zanzare si sviluppa esclusivamente nella nicchia ecologica acquatica.

Le zanzare con cui l’uomo solitamente viene in contattato sono: la zanzara tigre e la zanzara comune.

La Zanzara Tigre (Aedes albopictus), è una specie di zanzara originaria del sud-est asiatico introdotta in Italia negli anni ’90 tramite il commercio di pneumatici usati. E’ facilmente riconoscibile in quanto presenta una colorazione nera con striature bianche su testa, torace e addome. Nel corso degli anni grazie alla sua spiccata adattabilità è riuscita a colonizzare tutti gli ambienti urbani presenti in Italia al di sotto dei 700 m sul livello del mare creando notevoli disagi per la popolazione. Si tratta infatti di un insetto molto aggressivo, che punge soprattutto nelle ore più fresche della giornata, al mattino presto e al tramonto. Essa predilige le piccole raccolte di acqua stagnante e per questo colonizza soprattutto tombini, caditoie, sottovasi, annaffiatoi, secchi, bidoni, fontane (a meno che non siano presenti pesci), ma anche qualsiasi piccolo contenitore ove sia presente acqua stagnante. La zanzara tigre a differenza di altre specie di zanzara non si riproduce in ambienti naturali. Una delle sue caratteristiche è quella di deporre le uova sul pelo dell’acqua nelle pareti verticali di focolai larvali. Queste uova possono sopravvivere in forma quiescente anche durante il freddo invernale e in periodi di siccità. Una femmina di zanzara tigre nel corso della sua vita è in grado di deporre in più cicli consecutivi un totale di 350-400 uova e nei mesi più caldi a fronte di temperatura e umidità relativa elevate può impiegare 6-8 giorni per compiere il ciclo biologico completo.

La popolazione di Zanzara Tigre può essere tenuta sotto controllo solo con un attento e costante controllo dei focolai larvali di giardini privati ed aree pubbliche, eseguendo il trattamento delle caditoie e utilizzando tutti quegli accorgimenti rivolti ad eliminare qualsiasi tipo di ristagno di acqua presente in area urbana

La Zanzara Comune (Culex pipiens), ha destato molto interesse negli ultimi anni in Italia e in Europa perché vettore del West Nile Virus, un flavivirus che può contagiare anche l’uomo in caso di puntura di zanzara infetta. La zanzara comune a differenza della zanzara tigre punge di notte. La femmina depone le uova direttamente sull’acqua e colonizza oltre alle raccolte di acqua stagnante in ambito urbano, anche scoline e canali presenti sul territorio. E’ quindi indispensabile per il suo controllo, il monitoraggio attento di questi focolai per impostare un servizio di lotta efficiente.

Il core business di Tecnoambiente si identifica proprio nella lotta alle varie specie di zanzare, sia in ambito urbano che extraurbano, disponendo di tecnici altamente qualificati dotati di esperienza pluriennale in questo settore.

Eseguiamo interventi di qualsiasi entità per ASL, Comuni, Consorzi di Comuni, aziende private e clienti privati, unendo l’esperienza maturata sul campo alle più moderne tecnologie attualmente disponibili sul mercato. La nostra filosofia è mirata alla salvaguardia dell’ambiente e per questo motivo operiamo utilizzando prodotti a basso impatto ambientale e prediligendo ove possibile i sistemi di lotta biologica e integrata. Offriamo inoltre consulenza a 360° per quello che riguarda la lotta alle varie specie di zanzare e i metodi di lotta più opportuni. Effettuiamo per questo motivo rilievi sul campo, eseguendo servizi di mappatura territoriale dei maggiori focolai di sviluppo larvale, volti a monitorare il grado di infestazione e intervenire quindi in modo preventivo.

Gli interventi di trattamento delle caditoie in ambito pubblico e, quando richiesto, in ambito privato, sono eseguiti dai nostri operatori tramite nebulizzatori professionali. Gli spostamenti nelle aree da trattare vengono effettuati a piedi, con utilizzo di ciclomotori o quad ed i nostri tecnici sono facilmente riconoscibili in quanto dotati di giacca fosforescente e apposito cartellino di riconoscimento. Tutti i formulati utilizzati sono Presidi medico-chirurgici (PMC) registrati presso il Ministero della Salute.

I trattamenti dei focolai lineari sono effettuati tramite l’utilizzo di pick-up dotati di bracci telescopici brevettati e all’avanguardia, che permettono di raggiungere all’interno delle sezioni di canali e scoline, tutte le zone più difficili da trattare raggiungendo quindi risultati eccellenti.

Tutti i sistemi in uso (mezzi ed operatori) inoltre sono dotati dei più moderni sistemi GPS e per questo siamo in grado di monitorare in tempo reale lo stato di avanzamento lavori e offrire al cliente un servizio di monitoraggio sulla singola caditoia trattata.

Eseguiamo in caso di necessità anche trattamenti adulticidi con utilizzo di apparecchiature all’avanguardia sia per la protezione del verde (aeroconvettori) che per i trattamenti spaziali a LV (Low Volume).

Tecnoambiente garantisce la massima tempestività negli interventi su chiamata, essendo presente sul posto entro 24 ore dalla chiamata.

Su richiesta eseguiamo inoltre, grazie al nostro esperto, progetti didattici di educazione ambientale all’interno delle scuole sul tema della lotta alla zanzara tigre. Il progetto formativo spazia dai temi inerenti l’ecologia e l’ambiente fino ad approdare ai temi legati alla prevenzione e alla lotta biologica integrata.

Il coinvolgimento e la sensibilizzazione dei ragazzi si dimostrano un valido alleato nel diffondere anche tra gli adulti una maggiore coscienza ambientale e l’idea che tutti devono essere attivi nella lotta alla zanzara tigre.